C’erano una volta i 315

I mini Cotral del XX secolo

Le tante regioni del Lazio. Da un punto di vista morfologico e geologico il Lazio ha un territorio molto differenziato: pianeggiante nelle zone costiere, collinare e montano nelle sue zone interne. Questa specificità ha reso da sempre centrale il ruolo del trasporto su gomma, unico vettore capace di collegare capillarmente i Comuni più piccoli della Regione, in particolare quelli arroccati in zone particolarmente impervie. Per rispondere a questa esigenza di trasporto, Cotral ha quindi avuto, fin dal principio, la necessità di possedere bus di piccola “taglia”, ovvero di lunghezza compresa tra i 7 e i 10 metri.

I Fiat 315 rientrano in questo segmento. Son lunghi 8,17 metri e hanno prestato servizio per ben 33 anni, dal 1984 al 2017. I primi ad essere acquistati sono stati nel 1984 sei bus FIAT 315.8.17 VU, lotto 3011-3016. Una di queste vetture, la 3013, immatricolata il 30 maggio 1984, è stata impiegata sulle linee assegnate all’impianto di Genazzano fino a luglio 2017, raggiungendo il traguardo di 33 anni di carriera e diventando l’autobus più longevo della storia di Cotral. Tra il 1986 ed il 1987 Cotral ha esteso la propria flotta di minibus con altri 16 identici esemplari. Fino al 2017 sono state regolarmente assegnate su servizi locali le matricole 3021 e 3030, rispettivamente negli impianti di Subiaco e di Collegiove. Nel 1990 e nel 1991 la fornitura è proseguita con l’acquisto di altri 22 FIAT 315.8.17 VU, carrozzati questa volta dall’azienda Menarini di Bologna. Le vetture operative per maggior tempo sono state le matricole 3106, 3108, 3109, 3110, 3112, 3113, 3114, 3115, 3116, 3119 e 3122, operative presso le rimesse di Subiaco, Sora, Rieti, Genazzano, Collegiove e Borgorose, accantonate tra l’estate 2017 e gennaio 2018.

La vettura 3116 sulla linea Subiaco-Cervara nel mese di settembre 2016. Foto Francesco Alessandri.

Il Fiat 315 3021, rinumerato in Atac 1814, in sosta a Settebagni nel 1998. Foto Luca Kaiblinger.

La decana 3013 in servizio nei pressi di Genazzano. Foto Alessandro Zanotti.

I nuovi Iveco Daily City Line 4100 nel mese di gennaio 2018, dopo quasi 34 anni dalla consegna del primo mezzo, hanno mandato definitivamente in pensione i vecchi (e gloriosi) 315. Il nostro auspicio è di riuscire a preservare alcuni di questi iconici bus che hanno garantito efficienza ed affidabilità del servizio.

Francesco Alessandri