Altri contenuti

Relazione responsabile della prevenzione alla corruzione anno 2015

Relazione responsabile della prevenzione alla corruzione anno 2016

 

Responsabile Trasparenza

Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione

Tutela del dipendente che effettua segnalazioni di illecito (C.d. Whistleblower)

I dipendenti ed i collaboratori che intendono segnalare situazioni di illecito (delitti contro la pubblica amministrazione di cui al titolo II, capo I, del C.P.) ma anche le situazioni in cui, nel corso dell’attività amministrativa, si riscontri l’abuso da parte di un dipendente del potere a lui affidato al fine di ottenere vantaggi privati, nonché i fatti in cui, a prescindere dalla rilevanza penale, venga in evidenza un mal funzionamento della società a causa dell’uso a fini  privati di funzioni attribuite, devono utilizzare il modulo  sotto riportato”. Ad ogni segnalazione verrà automaticamente attribuito un ID univoco.

Si ricorda che sia la Legge sia il Piano Nazionale Anticorruzione (PNA) prevedono forme di tutela dei dipendenti che effettuano la segnalazione di illecito, come misura generale ed obbligatoria di prevenzione della corruzione.

La società, pertanto, ha previsto:

  • Adeguati sistemi di tutela della riservatezza circa l’identità del segnalante;
  • La tutela dell’identità del segnalante in ogni contesto successivo alla segnalazione. Nel procedimento disciplinare, l’identità del segnalante non può essere rivelata senza il suo consenso, a meno che la sua conoscenza non sia assolutamente indispensabile per la difesa dell’incolpato.

Si comunica che tali segnalazioni sono, peraltro, sottratte all’accesso previsto dagli art. 22 ss. della L. n. 241/1990.
Si evidenzia che potranno essere prese in considerazione segnalazioni in forma anonima, esclusivamente nei casi in cui siano adeguatamente circostanziate e rese con dovizia di particolari, ove cioè siano in grado di far emergere fatti e situazioni relazionandoli a contesti determinati.

Compila il modulo di segnalazione illecito

 

Cotral Patrimonio Spa

In data 28.07.2016 è stato stipulato l’atto di scissione totale di Cotral Patrimonio Spa a rogito del notaio De Franchis di Roma (rep. N. 6503 racc. n. 2936) in attuazione del Decreto del Presidente della Regione Lazio n. T00060 del 21-04-2016.
Per effetto della scissione, con efficacia dal 1 agosto 2016, Cotral Patrimonio Spa è estinta.
A questo link sarà possibile consultare l’area Amministrazione Trasparente della Cotral Patrimonio Spa.

 

Ultima modifica: 12 aprile 2017